A CULO TUTTO IL RESTO. vol. 2

No. Non è il blocco dello scrittore. Non so neanche se esista  il blocco dello scrittore. Se è da una settimana che non scrivo nulla quassù, potrei dire ad esempio che ho avuto da fare, che sono stato molto impegnato. Ma non è vero. Oppure potrei dire che non stavo bene, che ho avuto un momento “difficile”. Ma non è … Continua a leggere

MEMORIE DI UNA GEISHA.

avete passato bene san valentino? bene. non so cosa sia, ma quello che so è che inside of me aleggia già da un po’ una leggera avversione alla scrittura nel blog. aleggia sempre inside of me una leggera retroversione del cristo non oggettivamente imputabile a qualcosa di preciso. avverto una sorta di innovativa sindrome POST mestruale allungata. una tendenza sempre … Continua a leggere

A CULO TUTTO IL RESTO.

  E’ con un discreto imbarazzo che mi trovo a confessarvi, miei cari lettori e letterine, che il testo della canzone che a breve eseguirò per iscritto, è stato da me scoperto solo nella versione cantata dal bolognese qui disegnato. Chiedo venia.               Ma s’ io avessi previsto tutto questo, dati causa e pretesto, le … Continua a leggere

SESSO O COCCOLE.

L’hai sempre ammirata da lontano. Hai sempre pensato che fosse bella, molto bella, e anche intelligente, colta, espansiva con le persone che ha intorno. Insomma, quasi perfetta. Hai sempre pensato che sarebbe stato bello fosse tua. Ma stai con un’altra. Una a cui vuoi indubbiamente molto bene, sebbene è un po’ che senti che qualcosa non è come prima. A … Continua a leggere

DI QUANDO NON MI BASTAVI.

  Ieri ho iniziato il mio primo corso di Scrittura. L’inizio di un percorso che mi porterà in una direzione specifica. So di quale direzione si tratta, ma non è ancora tempo di rivelazioni. Ho vissuto tanti anni con l’idea che avrei voluto scrivere, ogni accenno di testo è rimasto però nel cassetto. Si vede che non era il tempo. … Continua a leggere

EMANCIPARMI DALL’INCUBO DELLE PASSIONI. (VOL. 2)

Avevo nostalgia della mia vita precedente – anzi delle mie vite precedenti. Quelle più o meno normali. Di quando ero sposato con Sara o di quando, appunto, c’era Margherita. Ma era una nostalgia leggera, senza sofferenza. O almeno: con un grado di sofferenza tollerabile. Talvolta pensavo che mi sarebbe piaciuto incontrare una persona che mi piacesse come mi erano piaciute … Continua a leggere

BACIALA ANCORA.

Una mia compagna delle scuole medie rifiutò la mia corte, erano i primissimi anni ’90, perché già innamorata di tale Kyle Mc Lain, protagonista della serie “Twin Peaks”. Fu una grande ferita narcisistica per me.  Come sempre quando gli altri ci dicono no, mi difesi pensando che lei fosse immatura, infantile, poco calata nella realtà, piuttosto che pensare che io … Continua a leggere

STANCO E PERDUTO.

Stanco e affaticato, il mercoledì padovano è sempre un giorno lavorativamente intenso, e con pause minime tra una persona e l’altra. Ho fatto a tempo a scrivere di verginità sull’altro blog, quello “serio” (www.amendolito.org/blog), a leggere i miei blog preferiti, a beccarmi del “cara” da una certa Lilla nei commenti, che boh, bah, d’accordo che i miei post sono un … Continua a leggere

IL MARE, D’INVERNO.

L’elemento naturale che più mi manca della vita precedente (i miei primi 18 anni) è il mare. Ha un valore, credo molto profondo, poter respirare il mare tutti i giorni. D’estate d’accordo, ma anche di inverno. Solo chi è nato e vissuto vicino al mare può capire cosa vuol dire, a un certo punto della vita non poterlo vedere più … Continua a leggere